Ph. Credit: Fidal Lombardia

Sono iniziati al meglio gli Europei di Roma di atletica che si aprono letteralmente col botto per i colori azzurri, grazie agli ori di Antonella Palmisano (20km di marcia) e Nadia Battocletti (5000m), ma anche agli splendidi argenti della 4x400 mista (Luca Sito, Anna Polinari, Edoardo Scotti, Alice Mangione) e della milanese Valentina Trapletti nella marcia.

Brillano soprattutto i colori lombardi nella staffetta, grazie alla presenza di Sito e Scotti, ma anche della veneta Polinari e della siciliana Mangione che gareggiano ai Campionati di società con i colori delle leonesse dell'Atletica Brescia 1950.

Lombardia protagonista soprattutto con Trapletti, capace di migliorarsi nettamente proprio nell'appuntamento più importante, per una medaglia che vale una carriera, la prima importante a livello individuale. A 38 anni, l'atleta più esperta dlla spedizione azzurra, arriva all'argento davanti all'ucraina Lyudmila Olyanovska in 1h28:48 che beffa sulla linea d’arrivo la spagnola Laura Garcia-Caro (quarta con lo stesso tempo). Quindicesima, invece, Eleonora Giorgi in 1h33:29. Valentina Trapletti: “Sono incredula e super felice. Ci credevo, ci ho sempre creduto, ma non mi aspettavo un risultato così grande. Roma è una città magica, il pubblico è stato pazzesco, mi ha spinto talmente tanto che a un certo punto non capivo più nulla”.