Stupisce ancora Elisa Valensin. A Nembro (Bergamo) la 17enne sprinter, nata a Segrate, (foto di Michele Maraviglia) sbriciola il primato italiano under 20 dei 400 metri, alla prima gara in carriera su questa distanza: il 52.50 siglato al Meeting internazionale Città di Nembro.

La prestazione conferma il talento della velocista dell’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, in grado di superare il 52.82 di Elisabetta Vandi del 2019 e, in termini di pari età (U18), di abbattere il 53.81 di Valentina Vaccari che fino ad oggi rappresentava la Migliore Prestazione Italiana Allieve. È notevole la crescita dell’atleta allenata da Fausto Frigerio che già nelle scorse settimane si era portata a un 23.15 decisamente significativo nei 200 metri e che sa muoversi alla grande anche negli ostacoli. Necessario consultare le liste mondiali ed europee dell’anno, a ridosso degli eventi di categoria (Mondiali U20 a Lima ed Europei U18 a Banska Bystrica): Valensin è la migliore under 18 in Europa e la terza al mondo, oltre che la seconda U20 europea dell’anno nel giro di pista.