Sportium, azienda del Gruppo Progetto CMR, ha recentemente svelato il design innovativo delle nuove tribune dell'Autodromo di Monza, parte di un vasto programma di riqualificazione promosso dall'ACI. Questo progetto mira a dotare il circuito di strutture all'avanguardia, sostenibili e armonicamente integrate.

Autodromo di Monza, la copertura delle tribune è ispirata alle ali degli uccelli

Il concept delle tribune si armonizza perfettamente con l'ambiente circostante, creando un legame visivo e funzionale tra il Parco di Monza e l'autodromo stesso. Il design si caratterizza per una copertura scenografica e leggera, ispirata alle ali degli uccelli in volo, un concetto che ha anche influenzato il design degli alettoni delle auto da corsa. La facciata a lamelle curvilinee contribuisce a conferire leggerezza e trasparenza alla struttura.

Autodromo di Monza, massimo comfort e ottima visibilità per le nuove tribune

In aggiunta, le nuove tribune dell'Autodromo di Monza sono state progettate seguendo le migliori pratiche internazionali per garantire il massimo comfort e ottimale visibilità, considerando spazio sufficiente e un'adeguata visuale per gli spettatori. Gli spazi sotto le tribune e gli sky box, realizzati con moduli prefabbricati, offrono soluzioni architettoniche autosufficienti e facilmente modificabili, in risposta alle esigenze di capienza e funzionalità del circuito nel tempo.

Nuove tribune e accessibilità universale

Le nuove strutture dell'Autodromo di Monza rispetteranno rigorosi criteri ESG, includendo soluzioni per l'accessibilità universale e l'integrazione di tecnologie sostenibili come pannelli fotovoltaici e un impianto solare termico per la produzione di acqua calda. La fase successiva del progetto includerà la progettazione dettagliata di tribune capaci di ospitare circa 6.000 spettatori, con l'obiettivo di ottenere tutte le autorizzazioni amministrative necessarie per la costruzione.