Arianna Errigo risponde sempre presente. A Basilea, nell'ultimo impegno importante pre Olimpiadi, si laurea Campionessa d'Europa.

La brianzola, nata a Monza, “portabandiera” ha conquistato nel fioretto femminile per la terza volta il titolo, a sette anni di distanza dall’ultima volta a Tbilisi 2017.

Madre di due gemelli da un anno, festeggia il Tricolore ricevuto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in qualità di “Portabandiera” italiana a Parigi 2024 vincendo per 15-10 la finale contro l’ucraina Myroniuk dopo una rimonta pazzesca. “Fantastico vincere dopo le emozioni vissute al Quirinale. E ora si può dire che, con me e Gimbo Tamberi, l’Italia ha scelto come alfieri anche due campioni d’Europa in carica. Un po’ come lui, in finale, ho messo del pathos…“.

Il cammino di Arianna Errigo è iniziato con un en plein di vittorie nella fase a gironi: da numero 1 del tabellone la lombarda dei Carabinieri ha dominato prima contro la rumena Calugareanu (15-7) e poi con la tedesca Behr (15-1), arrivando a giocarsi la certezza di una medaglia nel derby azzurro contro Martina Favaretto, che ha visto la capitana della squadra delle fiorettiste azzurre imporsi per 15-9. In semifinale la lombarda ha trovato la britannica Carolina Stuchbury, lottando punto su punto, fino all’ultima stoccata, quella decisiva del 15-14 che le ha regalato il pass per la finale.

Nell’ultimo atto contro l’ucraina Dariia Myroniuk l’azzurra è stata sotto anche di sei stoccate ma con una rimonta impressionante ha riportato il match dalla sua parte vincendo l’oro europeo con il punteggio di 15-10.

Ph. Credit: BIZZI/Federscherma