In ogni caso, il fatto è che l'Italia - i campioni europei in carica - non si è qualificata per i prossimi Mondiali di calcio. Dopo l'imbarazzante sconfitta contro la Macedonia del Nord, gli italiani sono stati cacciati dalle qualificazioni. Ma i tempi potrebbero cambiare! 

A causa della situazione politica in Iran e di una partita scandalosa, il paese è minacciato di esclusione dalla Coppa del Mondo. Così, anche l'Italia potrebbe salire, anche se il paese è già stato eliminato. Tuttavia, l'Italia avrebbe bisogno di tanta fortuna quanto se vincesse il jackpot al casinò - come su https://www.casino777.ch/it/. Quindi nulla è stato ancora deciso e la tensione rimane alta. 

L'Iran e lo scandalo durante le qualificazioni per la Coppa del Mondo!

Cosa stava succedendo e perché il paese è minacciato di esclusione? Secondo le ultime informazioni dell'Associazione calcistica iraniana, i responsabili temono l'esclusione della propria squadra dalla Coppa del Mondo. Una critica particolare da parte della FIFA si concentra sul fatto che nessuna donna è stata ammessa come spettatrice durante la partita di qualificazione contro il Libano. Nonostante i biglietti validi, alle donne non è stato permesso di entrare nello stadio per sostenere la loro squadra. Questo nonostante il fatto che la federazione iraniana avesse precedentemente annunciato che 2000 posti sarebbero stati riservati esclusivamente alle tifose. 

Naturalmente, il dispiacere delle fan femminili è venuto alla ribalta. Secondo testimoni oculari, la polizia iraniana ha usato spray al peperoncino contro le tifose della nazionale iraniana. Sui social media, queste misure sono state addirittura paragonate al divieto di andare a scuola per le ragazze afgane da parte dei talebani. Ora la FIFA sta esercitando una forte pressione contro l'associazione calcistica iraniana e chiede esplicitamente la parità di diritti per i tifosi di tutti i generi. Le donne sono state bandite dagli stadi in Iran per oltre 40 anni, ma negli ultimi due anni (sotto la pressione della FIFA), almeno un numero limitato di tifose è stato permesso di entrare nelle qualificazioni della Coppa del Mondo e nei tornei di Champions League. 

Ora l'umore della federazione iraniana sembra cambiare e le donne non saranno più ammesse negli stadi. La FIFA si aspetta chiaramente che l'Iran non faccia un passo indietro, ma che permetta alle donne di essere tifose. Altrimenti, nel peggiore dei casi, la squadra potrebbe anche essere esclusa dalla Coppa del Mondo. La FIFA si riserva il diritto di ulteriori possibili sanzioni sportive contro la Federcalcio iraniana. Sempre secondo il motto: "la speranza muore per ultima", gli italiani in teoria salirebbero in caso di emergenza assoluta. 

La turbolenta Coppa del Mondo viene criticata

Non è solo il Qatar come sede che molti fan trovano problematico. Lo stato del Golfo non è certo noto per una moltitudine di diritti umani - soprattutto per le donne. A causa della guerra in Ucraina, la nazionale russa è già stata esclusa dal torneo. La misura in cui lo sport russo è influenzato dagli eventi politici offre anche un sapore amaro. Anche le partite di qualificazione dell'Ucraina sono state rinviate a causa della guerra. Invece di marzo, la partita tra Ucraina e Scozia avrà luogo il 1° giugno. 

Tutto sommato, la Coppa del Mondo in Qatar non è di buon auspicio. Gli organizzatori parlano di violazioni dei diritti umani, sfruttamento e lavoro schiavo nello stato del Golfo del Qatar. Nel frattempo, è addirittura ufficiale. Gli organizzatori ufficiali della Coppa del Mondo hanno ufficialmente ammesso e riconosciuto le condizioni di sfruttamento in Qatar. Tuttavia, solo dopo massicce proteste di Amnesty International. Lo sfruttamento colpisce i lavoratori dei grandi cantieri per i nuovi stadi. Orari di lavoro settimanali fino a 84 ore e lavoro parzialmente forzato sono le accuse contro i responsabili in Qatar. 

Sorprendentemente, il Senegal si è qualificato per la Coppa del Mondo. Purtroppo, ci sono anche segnalazioni di testimoni oculari che i tifosi si sono comportati male. Durante i calci di rigore (la partita è stata vinta dal Senegal per un pelo) contro l'Egitto, il giocatore Mohamed Salah (FC Liverpool) è stato accecato da numerosi puntatori laser dei tifosi senegalesi - e ha mancato. Questa circostanza è stata determinante per la vittoria del Senegal sull'Egitto e per assicurare la sua partecipazione alla Coppa del Mondo. Inoltre, ci sono stati insulti razzisti. Ora la FIFA sta intervenendo ed esaminando gli incidenti. Non sono più escluse possibili sanzioni. Forse non solo l'Iran sarà cacciato dalla Coppa del Mondo, ma il Senegal lo seguirà a ruota.

Queste superstar probabilmente lasceranno le squadre nazionali dopo la Coppa del Mondo 2022!

La Coppa del Mondo è sempre un'apparizione delle stelle assolute nel mondo del calcio. Molti nomi noti rendono l'evento così eccitante e straordinario. Al momento è comunque un po' curioso, perché si stanno preparando eventi politici e le squadre sono addirittura minacciate di espulsione. 

Ma anche molti calciatori di successo stanno terminando la loro carriera, almeno nelle squadre nazionali. Jordan Henderson dell'Inghilterra ha probabilmente l'ultima possibilità di vincere la Coppa del Mondo. Il centrocampista centrale darà il suo tutto un'ultima volta per rendere la sua carriera avvicinando fine con un titolo di Coppa del mondo. 

Il portoghese Pepe è considerato un "veterano". Nonostante la sua età di 39 anni, il centravanti gioca ancora per l'FC Porto e questa Coppa del Mondo sarà certamente la sua ultima. Forse anche con una vittoria del titolo? Ma anche Thomas Müller della Germania probabilmente finirà la sua carriera in nazionale dopo la Coppa del Mondo. Nel 2010 e nel 2014, il centrocampista ha avuto le sue migliori prestazioni durante una Coppa del Mondo. Al momento, le cose non stanno andando liscio nella squadra nazionale, ma forse la stella fornirà sorprese al più alto livello. 

Robert Lewandowski è indispensabile per la squadra nazionale polacca. Probabilmente l'attaccante più prolifico del pianeta, l'attaccante ha vinto praticamente ogni titolo tranne la corona della Coppa del Mondo. 75 gol in 129 partite con la maglia della nazionale parlano chiaro. Tuttavia, è piuttosto improbabile che il 33enne farà un'altra apparizione in Coppa del mondo nel 2026. Purtroppo, Neymar ha anche riferito nel 2021 che la Coppa del mondo 2022 sarebbe probabilmente il suo ultimo per il Brasile. Che peccato, un altro mago sul campo di calcio meno. Per inciso, la sconfitta nel 2014 contro la Germania rimane indimenticabile, in cui la stella ha dovuto guardare la sconfitta 1:7 da lontano a causa di un infortunio. 

Con quasi incredibili 186 presenze internazionali (115 gol), Cristiano Ronaldo è uno dei calciatori di maggior successo del Portogallo negli ultimi decenni. Gli manca il titolo della Coppa del Mondo per concludere la sua carriera. Ora, all'età di 37 anni, l'attaccante ha la sua ultima possibilità di portare finalmente il titolo al Portogallo e coronare la sua illustre carriera. Questa Coppa del Mondo 2022 è un punto culminante assoluto in termini sportivi e politici e i tifosi non vedono l'ora che inizi in Qatar.