Milano ha subito una pesante sconfitta nella trasferta contro Verona, perdendo entrambe le partite (1-6 e 3-5) e cancellando i progressi visti contro Modena. La squadra ha mostrato diverse lacune, con una difesa particolarmente deficitaria, commettendo sei errori in due partite e riuscendo a ottenere solo otto valide complessive.

Gara uno: Milano ha sofferto fin dall'inizio, commettendo più errori che valide e non entrando mai in partita. Nonostante Varalda e Pizzi abbiano contenuto i danni, l'attacco è stato quasi inesistente e la difesa ha peggiorato la situazione con tre errori, decisivi per il risultato finale. Il Verona ha segnato i primi due punti al 3° inning e ha incrementato il vantaggio fino a 6-0, approfittando di ulteriori errori della difesa milanese. Milano ha segnato un solo punto nell'ultimo inning.

Gara due: Inizialmente, Milano ha mostrato segnali di ripresa, portandosi in vantaggio 2-0 grazie a Varalda e Marco Pasotto. Tuttavia, Cueto non è stato all'altezza, permettendo al Verona di rimontare e pareggiare. Un errore difensivo e una serie di lanci pazzi hanno permesso ai veneti di passare in vantaggio. Nonostante il Milano abbia trovato il pareggio al 7° inning, Dall'Agnese ha ceduto sotto pressione, concedendo due punti decisivi. L'attacco del Milano ha continuato a faticare contro i rilievi veronesi, con molti giocatori che non sono riusciti a ottenere nemmeno una valida.

Questa doppia sconfitta evidenzia la necessità per il Milano di ritrovare la giusta mentalità e migliorare in tutti i settori in vista delle prossime sfide contro il Settimo Torinese.