Milano Darts, tre giorni che hanno fatto centro

Jojo Tamares trionfa nella Cup, il Dart Club Appaloosa nella Coppa Lombardia

Si è conclusa domenica la prima edizione del “Milano Darts” presso il Centro Sportivo M6 Sport.

Più di duemila persone hanno provato a lanciare i dardi durante i tre giorni dedicati al gioco delle freccette ideata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Milano Sport & Events.

La manifestazione, organizzata per diffondere uno sport di nicchia la cui notorietà aumenta di anno in anno, si è aperta venerdì sera e il numeroso pubblico presente ha potuto usufruire non solo dei 20 bersagli a disposizione, ma anche dell’intrattenimento a supporto con i gonfiabili per i bambini, il cibo e la musica.

Un vero e proprio festival, messo a disposizione della cittadinanza, che ha risposto in massa per un evento che – durante il periodo del Fuorisalone – ha colto nel segno offrendo una offerta diversa dal solito ma altrettanto attraente.

La giornata di sabato ha visto la disputa della prima Milano Darts Cup con la presenza dei più forti giocatori italiani di freccette che hanno battagliato per aggiudicarsi l’ambito premio dell’iscrizione alla Q-School della Professional Darts Corporation.

Dopo i turni eliminatori, il torneo ha visto la vittoria del Campione Italiano 2021 Jojo Tamares che ha sconfitto in finale Sergio Beretta, numero otto del ranking italiano. Terzi a pari merito Danilo Vigato e Claudio Dolcetti.

Nel pomeriggio di sabato, Davide Clerici dell’Italian Darts Academy ha insegnato ai ragazzi di “Fraternità e Amicizia Onlus”, che opera nella Città Metropolitana di Milano con servizi dedicati ai bisogni delle persone con disabilità, a tirar le freccette. I ragazzi si sono molto divertiti e le due educatrici presenti hanno faticato per convincerli a tornare a casa.

La serata è continuata con moltissimi appassionati e curiosi che hanno giocato, mangiato e passato del tempo insieme dopo il lungo periodo di emergenza Covid-19. I bimbi hanno passato la serata sui gonfiabili, seguiti dal personale dedicato dall’organizzazione al loro controllo, permettendo ai genitori di rilassarsi e godersi la serata.

É stata una ottima occasione per festeggiare la fine della scuola e la presenza di decine di classi ha confermato la necessità di iniziative di questo tipo nei quartieri di Milano.

Santo Minniti, presidente del Municipio 6, non solo ha voluto fortemente patrocinare la Milano Darts Cup, ma ha anche aiutato con i suoi canali di comunicazione alla diffusione dell’iniziativa.

“Questa iniziativa valorizza un quartiere di cintura, inserito in un contesto verde e a ridosso di nuovi insediamenti abitativi che hanno visto nuove famiglie scegliere di vivere nel Municipio 6.

Il Milano Darts dimostra che è possibile vivere queste aree in modo positivo, creando iniziative coinvolgenti e rispettose del territorio. Una esperienza da ripetere e da cui imparare molto. Ringrazio gli organizzatori per la sensibilità e per la professionalità.”

Grazie al supporto dell’Ufficio Manifestazioni del Comando di Polizia Locale di Zona 6 ed in particolare grazie agli sforzi della responsabile Paola Zannerini nelle fasi organizzative, e grazie al personale in servizio durante la manifestazione che ha contribuito con professionalità alla perfetta riuscita della manifestazione dando con la propria presenza sicurezza a tutti i partecipanti, l’evento si è svolto in totale armonia e tranquillità.

Domenica è stata la volta della Coppa Lombardia, gara storica della Federazione Italiana Gioco Freccette, che ha visto la vittoria del Dart Club Appaloosa composto da Mantarro, Pinelli, Sorrenti e Mandaradoni, contro i fortissimi valtellinesi del Dart Club La Bussola.

Romina Brambilla, presidentessa regionale della Federazione, ha voluto fortemente che questa gara fosse disputata a Milano presso il Centro Sportivo M6 Sport.

“Questa pandemia ci ha fortemente segnati, abbiamo perso non solo giocatori ma anche sedi di Dart Club storici. Spero che il Milano Darts faccia da sprone per il rilancio del nostro sport.

Sono stati giorni impegnativi che hanno però regalato delle bellissimi soddisfazioni. Le freccette sono uno sport per tutti, dove si impara in fretta ci si diverte e si tiene allenata la mente. Che siano uno sport a tutti gli effetti credo che si sia finalmente capito.”

Giordano Reale, commentatore di Dazn per le freccette, e componente del Darts Club Appaloosa è stato presente alla manifestazione.

É stato un week end molto positivo, che finalmente ha creato un nuovo ‘marchio’ per il mondo delle Freccette. Veniamo da anni in cui il nostro settore è rimasto chiuso in sé stesso con le due federazioni di riferimento che si sono sempre voltate le spalle una con l’altra, e spero che il Milano Darts possa diventare un evento che unisce i giocatori di entrambe anziché dividerli

Entrambe le manifestazione sportive erano rette anche dal Patronato di Regione Lombardia concesso da Antonio Rossi e dal Presidente Fontana, sempre attenti alla diffusione dello sport nel tessuto lombardo.

I tornei sono stati trasmessi in diretta streaming su Facebook e Youtube raccogliendo più di 10 mila visualizzazioni nei due giorni di gare coinvolgendo appassionati e neofiti incuriositi dal vedere giocare i “professionisti” dei Darts.

La tre giorni del Milano Darts Festival si è conclusa domenica sera con l’ultima serata di divertimento per grandi e piccini.

L’evento, creato per diffondere e supportare l’attività dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Milano Sport & Events ha avuto anche un ulteriore scopo benefico. Infatti parte della raccolta fondi annuale sarà devoluto ad Attivecomeprima Onlus, che da anni si dedica al supporto delle famiglie dei malati oncologici.

Appuntamento quindi al 2023 per la seconda edizione del Milano Darts, con nuove sorprese e nuove iniziative per diffondere uno sport a cui tutti abbiamo giocato almeno una volta e che necessita di una grande attività di promozione per raggiungere i livelli dei paesi anglosassoni.