Gli scudetti della Serie A di padel continuano a essere nel segno di Roma.Milano Padel, in virtù di un bel progetto, è arrivato vicino alla vittoria, portando sia la squadra maschile che quella femminile a un passo dal successo, ma alla fine sono state le squadre della Capitale a trionfare.

Al maschile, l’Orange Padel ha festeggiato il titolo, già conquistato nel 2022 nell’ultima edizione mista (con uomini e donne nella stessa squadra). Nel femminile, il Circolo Canottieri Aniene ha mantenuto la sua supremazia nazionale, vincendo ancora una volta dopo i successi dal 2015 al 2021 e la doppietta dell'anno scorso.

Il Circolo Canottieri Aniene ha concluso campionato perfetto, con cinque vittorie su cinque partite, culminato nel successo per 2-1 nella finale contro Milano Padel. Nonostante la presenza della numero uno del mondo Paula Josemaria, Milano Padel è stata relegata al secondo posto. Protagonista assoluta è stata Gemma Triay, ex leader del ranking, che ha vinto entrambi gli incontri giocati sui campi della GetFIT di Milano.

Nel primo incontro, Triay ha fatto coppia con Chiara Pappacena, battendo la coppia Stellato/Sussarello per 6-4 6-2. Dopo il pareggio di Petrelli/Josemaria (doppio 6-3 contro le campionesse dei Giochi Europei 2023 Orsi/Marchetti), Triay, insieme alla sua compagna Carolina Orsi, ha vinto l'incontro decisivo contro Stellato/Josemaria con il punteggio di 6-4 6-3, grazie a pochi momenti chiave che hanno fatto la differenza.

Il trionfo dell'Orange Padel e del Circolo Canottieri Aniene conferma la supremazia delle squadre romane nella Serie A di padel, continuando una tradizione di successo che sembra destinata a perdurare.

La finale maschile della Serie A di padel si è decisa già dopo i primi due match, o forse addirittura al termine del primo. Nel primo incontro, il duo milanese Bonnefoy/Di Giovanni non è riuscito a completare il terzo miracolo consecutivo. Dopo aver sconfitto Moyano/Pirraglia giovedì e Garrido/Nicoletti il giorno seguente, il loro sogno di battere anche Perino/Patiniotis è durato solo un set, vinto al tie-break. Successivamente, i due italo-argentini hanno cambiato marcia e si sono imposti per 6-7 6-2 6-0, consegnando a Simone Cremona e Alex Arroyo la possibilità di chiudere la finale.

Cremona e Arroyo non si sono lasciati sfuggire questa opportunità, risalendo la corrente nel primo set contro Sanchez Arriaga e Britos, e poi prendendo il largo nel secondo set, vincendo con un punteggio di 7-6 6-3. Questo risultato ha chiuso il campionato e regalato un nuovo scudetto al team Orange.

Durante il sabato a Milano, si sono giocate anche le "finaline" per il terzo posto: nel maschile, il Magic Padel ha conquistato il terzo posto battendo per 2-1 la SS Lazio in una sfida tutta romana, mentre nel femminile il Village Paddle di Imola/Modena ha avuto la meglio contro il Villa Pamphili di Roma. La vittoria è stata decisa nel tie-break del terzo set dell’ultimo incontro, con Caterina Baldi e Giulia Dal Pozzo che hanno portato a casa la vittoria sull’1-1.

SERIE A MASCHILE – Terza giornata
Orange Padel (Roma) b. Milano Padel 2-0
Patiniotis/Perino (O) b. Bonnefoy/Di Giovanni (M) 6-7 6-2 6-0
Cremona/Arroyo (O) b. Sanchez/Britos (M) 7-6 6-3

Magic Padel (Roma) b. SS Lazio Padel (Roma) 2-1
Biglieri/Pirraglia (M) b. Nicoletti/C. Jensen (L) 6-2 3-6 6-3
Garrido/Restivo (L) b. Graziotti/Sinicropi (M) 4-6 7-6 7-6
Moyano/Brusa (M) b. Calneggia/E. Jensen (L) 6-4 6-4

CLASSIFICA FINALE
1. Orange Padel, campione d’Italia
2. Milano Padel
3. Magic Padel
4. SS Lazio Padel

SERIE A FEMMINILE

Finale 1°/2° posto
Circolo Canottieri Aniene (Roma) b. Milano Padel 2-1
Triay/Pappacena (A) b. Stellato/Sussarello (M) 6-4 6-2
Petrelli/Josemaria (M) b. Orsi/Marchetti (A) 6-3 6-3
Triay/Orsi (A) b. Stellato/Josemaria (M) 6-4 6-3

Finale 3°/4° posto
Village Paddle (Imola/Modena) b. Villa Pamphili (Roma) 2-1
Castillon/Signorini (R) b. Calderoni/Baldi (I) 6-3 6-3
Scala/Dal Pozzo (I) b. Pasini/Strippoli (R) 6-3 6-2
Baldi/Dal Pozzo (I) b. Castillon/Pasini (R) 6-3 3-6 7-6