Milano rischia di perdere l’hockey, quella di domani potrebbe essere l’ultima partita dei Bears

Una storia gloriosa, un patrimonio sportivo che rischia di scomparire. Quella di domani contro l'HC Pinè potrebbe essere l'ultima partita degli Hockey Milano Bears. L'accorato appello del Presidente Guarneri, intanto la curva si prepara a salutare in grande stile la squadra.

Un paradosso che ha dell’incredibile. Nella città che ospiterà le prossime Olimpiadi invernali, una gloriosa società come Hockey Club Milano rischia di scomparire. Oggi milita in IHL Division 1 (una sorta di Serie C) ma il suo palmares è così ricco da essere irraggiungibile per qualsiasi società militi nel panorama hockeistico italiano. “Il Milano”, come lo chiamano i tifosi, è stato per intere generazioni un patrimonio sportivo, insignito dell’Ambrogino d’Oro nel 2014. Quella di domani al PalaAgorà (ore 20:30) potrebbe essere l'ultima partita di Hockey Milano Bears. L’accorato appello del Presidente di HCM, Pompeo Guarneri.

Hockey Club Milano, serve un progetto che possa garantire le risorse

Ci siamo attivati – afferma il Presidente di Hockey Milano Bears - per avere un confronto con il Sindaco Giuseppe Sala ed il Presidente di Regione Lombardia Attilio Sala. Obiettivo, lo studio di un progetto che, almeno nel prossimo quadriennio, possa garantire le risorse necessarie alla sopravvivenza di un club storico come il nostro. Se non altro come promozione alle prossime Olimpiadi invernali”

In attesa delle risposte, HCM rischia di non potersi iscrivere al prossimo campionato

In pratica, si tratterebbe di un milione di euro in quattro anni. “Un aiuto ci consentirebbe di poter costruire una squadra competitiva per tornare ai livelli che ci competono, partendo dai nostri giovani. Viceversa rischieremmo di disperdere quanto di buono in questi anni abbiamo costruito" Le risposte però tardano ad arrivare. "Sappiamo perfettamente che non è cosa semplice ma corriamo il fortissimo rischio di non poterci iscrivere al prossimo campionato, Milano perderebbe un pezzo di storia sportiva"

Tifosi sempre vicinissimi

Dopo i fasti del recente passato (cinque scudetti consecutivi dal 2002 al 2006, la vittoria della Coppa Italia nella stagione 2015-2016), oggi l’Hockey Milano Bears milita in IHL Division 1. Seppure lontana dai palcoscenici di più alto livello che l’hanno vista protagonista nella sua lunghissima storia, è seguitissima. Tanto che i tifosi vogliono creare un comitato a tutela dell’eccellenza sportiva rappresentata da Hockey Club Milano. “Non smetterò mai di essere grato a curva e tifosi per il loro instancabile impegno, dalle innumerevoli raccolte fondi al recente tentativo di azionariato popolare" - h dichiara orgoglioso il Presidente Guarneri - Ma non possiamo vivere di autofinanziamento

PalaAgorà, progetto di ristrutturazione bloccato

PalaAgorà sempre pienissimo, per la struttura esiste un progetto di ristrutturazione in previsione delle prossime Olimpiadi. Progetto peraltro in stallo, mancano le garanzie di credito da parte delle banche. “Nonostante siano stati fatti tutti i passaggi, le banche continuano a chiedere garanzie. Hanno di fatto bloccato un rinnovo di gestione previsto per i prossimi 32 anni, dei quali due sono già passati. Quando, a lavori ultimati, nel giro di un paio di anni, la struttura complessiva vanterebbe due piste e un ristorante. E ci sarebbe la possibilità di realizzare eventi sul ghiaccio, una occasione di riqualificare il quartiere"

Hockey Club Milano, un patrimonio che potrebbe scomparire

Patrimonio sportivo del capoluogo meneghino sin dai tempi del Palazzo del Ghiaccio di Via Piranesi, Hochey Club Milano è oggi costretta a chiedere aiuto per non scomparire. “Dopo 25 scudetti, innumerevoli Coppe vinte, finali di Coppa Campioni disputate, se a brevissimo non troveremo nuove risorse economiche saremo costretti a chiudere la società proprio alla vigilia del centenario dalla nascita dell’hockey a Milano ed in Italia – dichiara profondamente rammaricato Pompeo Guarneri – La nostra storia non si deve fermare, l'hockey è l’unico sport olimpico praticato in Italia e seguito da migliaia di milanesi

La parola passa adesso alle Istituzioni

Un velo di tristezza traspare nelle parole del presidente di HCM, “Milano impugna la bandiera olimpica ma rischia di perdere l’hockey” Adesso la parola passa alle Istituzioni. “Non è pensabile - conclude sconfortato Pompeo Guarnieri - che possano veramente rinunciare, alla vigilia del quadriennio che porterà a Milano Cortina 2026, all’unica eccellenza legata agli sport invernali presente nella città che sarà sede delle prossime Olimpiadi invernali

Hockey Day, dal saluto della curva alla raccolta di beneficenza

Intanto la curva si prepara a salutare in grande stile la società, in quello che sabato 26 febbraio 2022 contro l’HC Pinè potrebbe essere l’ultimo incontro (PalaAgorà, ore 20.30) del "Milano", come lo chiamano i tifosi. Ennesima prova della passione che i milanesi hanno per questa disciplina olimpica. In quello che è stato denominato "Hockey Day", a partire dalle 16, si svolgerà una raccolta di beneficenza nel corso della quale sarà predisposto un banchetto di abbigliamento e generi alimentari, a favore dei senza tetto.