Il punto sul campionato NBA, situazione delle due conference

L’NBA non si ferma mai, il 19 febbraio ci sarà perciò l’unica settimana di pausa prima del rush finale che arriverà fino ad aprile, la situazione nelle due conference

Photo by Kenny Eliason / Unsplash

L’NBA lo sappiamo, non si ferma mai, ed ha partite in calendario praticamente ogni giorno. Va avanti ininterrottamente dal 18 ottobre in attesa dell'All Star Game, che si terrà in occasione del 30° anniversario del primo All Star Game del 1993. Il 19 febbraio ci sarà perciò l’unica settimana di pausa prima del rush finale che arriverà fino ad aprile. Ad oggi (5 gennaio), come riferisce senzadeposito.net, dalla comparazione quote sulla vincente spiccano i Boston Celtics.

Celtics che guidano la Eastern Conference con una percentuale di vittorie, dopo 38 partite, del 68,4% seguiti da Milwaukee Bucks e Brooklyn Nets a 65,8%. Impressionanti, tra l’altro, le ultime dieci dei Nets, con 9 vittorie e una sola sconfitta subita in casa dei Chicago Bulls, meritevoli di aver interrotto la striscia di 12 vittorie consecutive della franchigia di Brooklyn. Celtics, dicevamo, che sono quotati dai migliori bookmakers a 2,75, favoriti per la vittoria della conference davanti a Bucks (3,50), Nets (4,00), Cleveland Cavs e Philadelphia 76ers (10).

Dall’altra parte, i Denver Nuggets guidano la Western Conference insieme ai Memphis Grizzlies, con una percentuale, dopo 37 partite, del 64,9%. Seguono i New Orleans Pelicans con il 63,2% e i Dallas Mavericks con il 57,9%. Nella notte del 5 gennaio i Grizzlies hanno “sbranato” gli Charlotte Hornets 131-107, segnando 76 punti nel solo primo tempo e mettendo in banca la quarta vittoria consecutiva. Vincono anche i Pelicans contro Houston Rockets 119-108, mentre aspettiamo il big match tra Mavericks e Celtics in programma il 6 gennaio alle 1:30 ora italiana.

Grande incertezza anche tra i bookmakers per la vittoria della Western Conference, con LA Clippers e GS Warriors (5,00) leggermente favoriti rispetto a Phoenix Suns, Denver Nuggets e Memphis Grizzlies (6,00). Difficile quindi stabilire chi potrà portarsi al primo posto della classifica finale, di certo non i Lakers, che hanno una quotazione pari a 30 ed attualmente occupano la dodicesima posizione.

Ovviamente c’è ancora tanto tempo a disposizione per garantirsi un posto nei playoff, e basta una buona striscia di vittorie per scavalcare posizioni in classifica. Lo sanno i Lakers, che nella partita contro Miami sono riusciti a centrare la quarta vittoria in cinque gare, la terza di fila, e lo sa Paolo Banchero, sempre più candidato al titolo di rookie dell’anno. Il nazionale italiano sta provando a tirar su i suoi Orlando Magic, che non trovano però continuità di risultati. Ottima la sua prestazione (25 punti, 7 assist e 8 rimbalzi) nell’ultima vittoria contro gli Oklahoma City Thunder per il ritrovato successo dopo tre sconfitte di fila.

Chiudiamo con i pronostici riguardo la vittoria NBA 2022/23. Secondo gli esperti saranno i Boston Celtics (4,50) ad aggiudicarsi il titolo dopo averlo perso lo scorso anno contro i Golden State. Seguono i Milwaukee Bucks (6,00), che hanno un roster competitivo fatto di giocatori esperti, e i Brooklyn Nets (8,00), che possono contare sul talento di Kevin Durant e Kyrie Irving. Seguono LA Clippers (9,00), Golden State Warrior (10) e Memphis Grizzlies al pari di Denver Nuggets (12).