Il Tennis da Tavolo di Pieve Emanuele ha conquistato la promozione in Serie A2, un traguardo importante ottenuto grazie alla determinazione e all'impegno di Andrea Paoletti, Davide Piria, Dmitry Borbov, Federico Palumbo e Simone Spinicchia. Questa squadra ha dimostrato un grande spirito di collaborazione e una forte passione per lo sport, elementi che hanno portato a questo significativo successo sportivo.

Pieve Emanuele, supporto istituzionale e riconoscimento comunale

L'amministrazione comunale di Pieve Emanuele, con il Sindaco in prima linea, ha espresso il proprio sostegno alla squadra, riconoscendo l'eccellenza raggiunta con la promozione. Il Sindaco ha personalmente fatto visita ai giocatori, congratulandosi per l'ottima stagione e per l'importante salto di categoria, segno del profondo legame tra la città e il Tennis da Tavolo di Pieve Emanuele.

Tennis da Tavolo di Pieve Emanuele, impegno comunale per la crescita dello sport

Pieve Emanuele ha sempre avuto un rapporto stretto con il tennis da tavolo, considerandolo non solo uno sport ma un veicolo di valori importanti. Il comune ha sempre supportato attivamente questa disciplina e, di fronte a questi nuovi successi, ha ribadito l'intenzione di continuare a promuovere e investire nel tennis da tavolo per raggiungere traguardi sempre più elevati.

Un futuro luminoso e carico di aspettative

L'Assessore allo Sport di Pieve Emanuele ha elogiato gli atleti per il loro impegno sia in campo che durante gli allenamenti, sottolineando come la loro dedizione abbia reso orgogliosa l'intera comunità. La promozione in Serie A2 per il Tennis da Tavolo di Pieve Emanuele, un tempo solo un sogno, è ora una splendida realtà che premia i sacrifici e il duro lavoro di tutta la squadra e di chi li ha supportati lungo il percorso. Non è la prima volta che la nostra associazione viene promossa in serie A2 ma la terza. La prima volta nella stagione 2020/2021 e la seconda volta nella stagione 2022/2023 in cui gli atleti che ci sono sempre stati in ogni promozione sono Federico Palumbo e Andrea Paoletti rispettivamente vicepresidente e presidente.