Red Bull Can You Make It? è pronto a fare il suo ritorno e segna in rosso il 21 maggio quando le squadre da oltre 60 paesi partiranno per attraversare l'Europa, affidandosi solo alle lattine di Red Bull come valuta di scambio. L'Italia sarà di nuovo al centro dell'azione, con il Politecnico di Milano che fungerà da uno dei cinque punti di partenza. Le altre città di partenza includono Amsterdam, Barcellona, Budapest e Copenaghen, con il traguardo finale fissato a Berlino.

Questa avventura richiederà preparazione fisica, adattabilità e creatività mentre le squadre, prive di denaro, carte di credito e telefoni cellulari, dovranno scambiare le lattine di Red Bull per soddisfare ogni loro necessità lungo il cammino. Le lattine di Red Bull saranno utilizzate per le necessità di base come cibo, trasporti e alloggi, ma anche per affrontare sfide avventurose lungo il percorso.

Dopo la partenza, ogni squadra potrà scegliere il proprio percorso per raggiungere Berlino, fermandosi ai checkpoint dove affronteranno sfide imprevedibili, alcune legate alla cultura locale. Le sfide saranno cruciali per la classifica finale, che sarà basata sui punti accumulati lungo il viaggio anziché sull'arrivo in prima posizione a Berlino.

Tredici squadre italiane provenienti da diverse parti del paese parteciperanno alla gara, partendo da Amsterdam, Budapest, Barcellona e Copenaghen. Inoltre, il Politecnico di Milano vedrà partire un team di creatori e uno di ScuolaZoo, insieme a 60 squadre internazionali.

Prima dell'inizio dell'evento, il pilota di Formula Uno Yuki Tsunoda parteciperà a un evento speciale riservato agli studenti del Politecnico e alle squadre in gara, affrontando anche il tema dell'intelligenza artificiale nel mondo dei motori insieme al Prof. Sergio Savaresi.