Si sono da poco disputate le finali della terza tappa di Coppa Italia Speed alla Urban Wall – Milano Climbing Factory di Pero. Dopo una qualifica dominata dal 5”07 di Matteo Zurloni la finale ha spinto tutti i partecipanti a tempi degni di una competizione internazionale. Ai quarti Zurloni realizza una run da 5”06 mentre Graziani cade, Robbiati supera Boulos, Borghi ha la meglio su Zodda e Fossali supera Ponzinibio. In semifinale quindi Fossali affronta Borghi uscendo vincitore, mentre nella sfida Robbiati-Zurloni il primo cade e Zurloni sfiora il suo record, con 4”98.

La finale per il terzo posto vede Robbiati superare Borghi col tempo di 5”27. Mentre la sfida Zurloni–Fossali, che è ormai un “classico” della velocità italiana ad alto livello, termina con la vittoria di Fossali, col tempo di 5”03, inseguito dal rivale e compagno di squadra in Nazionale col tempo di 5”12. È quindi il secondo oro per Fossali, che punta al titolo di circuito, inseguito da Gian Luca Zodda.

In campo femminile i migliori tempi in qualifica sono quelli di Beatrice Colli ( 7”37), Giulia Randi (7”42) e Agnese Fiorio (7”55). Ai quarti Colli supera Marcelli, Piscopo ha la meglio su Sara Strocchi, Randi tiene a debita distanza Fontana, Fiorio supera Alice Strocchi. La semifinale vede Fiorio avere la meglio su Randi che cade. Grande emozione per la sfida fra Piscopo e Colli, perché Beatrice realizza il nuovo record italiano femminile, ritoccando il suo record precedente, scendendo a 6”88. Il bronzo viene conquistato da Giulia Randi che supera Erica Piscopo mentre la finale è d’oro per Bea Colli, Agnese Fiorio si deve accontentare dell’argento.