Il primo round del Roland Garros 2024 è andato alla Spagna: Carlos Alcaraz ha vinto l’Open di Francia, battendo Zverev in finale, ma sulla terra parigina si tornerà eccezionalmente questo anno anche in piena estate, dal 27 luglio al 4 agosto, per i Giochi olimpici (dove lo spagnolo giocherà in doppio con Nadal). Il secondo Slam di stagione è al centro dell’ultima indagine dell’Osservatorio Scommesse di Lottomatica, che ha analizzato le puntate online in chiave vincente del torneo maschile e di quello femminile, con uno sguardo alla distribuzione per fasce d’età di tutte le giocate sul Roland Garros, inclusi, quindi, anche i singoli match.

A livello maschile, Jannik Sinner, diventato – primo italiano della storia – numero 1 del ranking Atp, sbaraglia la concorrenza: sul tennista altoatesino, vincitore degli Australian Open e al rientro dopo il guaio all’anca rimediato a Madrid, ha puntato il 42% degli scommettitori. La corsa si è fermata, però, in semifinale contro il futuro vincitore Alcaraz, in quella che si preannuncia la sfida per la leadership dei prossimi anni.

Alle spalle di Sinner, sono proprio Alcaraz e l’altro finalista Alexander Zverev a far registrare le percentuali maggiori a livello di raccolta, pur registrando insieme appena il 26% (17,5% Alcaraz, 9% Zverev). Fiducia ridotta sul campione in carica Novak Djoković (9%), tre volte vincitore della Coppa dei Moschettieri e sette volte finalista a Parigi. Sulle ambizioni del serbo, a caccia dello Slam numero 25 in carriera, ha prevalso l’annata fin qui piuttosto travagliata e anonima, con tanti problemi e zero titoli (dal 2007 in poi, solo nel 2018 si era presentato allo Slam francese senza ancora un trofeo nel borsone).

Colpisce la scarsa fiducia su Daniil Medvedev e Stefanos Tsitsipas, che attraggono rispettivamente appena l’1,3% e l’1,5% di scommesse. Basse le aspettative anche sul re di Parigi, Rafa Nadal, (1,6%), quattordici volte trionfatore all’Open di Francia. Decisamente più consensi, di contro, per Holger Rune (8,4%) e Casper Ruud (6%), quest’ultimo reduce da due finali consecutive sul Philippe-Chatrier.

Scommesse vincente Roland Garros femminile: vince la favorita

Se a livello maschile era Sinner il grande favorito, nel tabellone femminile è stata Iga Świątek la regina delle scommesse online su Lottomatica in chiave vincente del Roland Garros 2024. La polacca ha polarizzato più della metà delle puntate (54%). Del resto, la recente vittoria agli Internazionali di Roma aveva confermato l’eccellente stato di forma della numero 1 del mondo, reduce da due vittorie consecutive a Parigi. Dopo essere stata a un passo dalla clamorosa eliminazione al secondo turno contro la rientrante Ōsaka, Świątek è stata imperiosa nei turni successivi. Buon fiuto, dunque, da parte degli scommettitori.

Alle spalle di Świątek è la sua principale rivale, Aryna Sabalenka, vincitrice degli Australian Open, la tennista più scommessa, con il 12,5%, mentre al terzo posto non c’è, anche sorprendentemente, Elena Rybakina (solo l’1,5% di giocate su di lei), ma Coco Gauff (9,5%). L’americana precede Jasmine Paolini: sull’azzurra, protagonista di un formidabile torneo e arrivata alla sua prima finale Slam, ha puntato il 9% della platea.

C’era fiducia anche su Ons Jabeur (7,3%), ma la tunisina è uscita ai quarti per mano proprio di Gauff. Di contro, non ha scaldato gli scommettitori l’ipotesi di un successo dell’astro nascente Mirra Andreeva (1%), nonostante la russa sia arrivata poi fino in semifinale.

Scommesse Open di Francia: una questione generazionale

L’indagine dell’Osservatorio Lottomatica ha preso in esame anche la distribuzione delle scommesse per fasce d’età. Dai dati emerge come l’effetto Sinner, lo sportivo italiano oggi trasversalmente più apprezzato, soprattutto dai ragazzi, si rispecchi anche a livello di puntate sull’Open di Francia. Sono, infatti, i più giovani, soprattutto nella fascia d’età dai 27 ai 35, a scommettere maggiormente sul torneo seguiti dai Millennials (36-45) e dalla Gen Z (18-26). Soltanto il 25% delle scommesse sul Roland Garros è stato piazzato, invece, dalla Gen X (46-60) e dai Boomer (Over 60).
Un dato interessante se incrociato con quel che avviene in vetta ai ranking Atp e Wta, dove le prime due posizioni sono, per la prima volta, occupate da tennisti e tenniste nati negli anni 2000: Sinner e Alcaraz da una parte, Świątek e Gauff dall’altra.

Fonte dati: https://www.lottomatica.it/scommesse/eventi/osservatorio-scommesse/open-di-francia-2024