Non bastano ancora una volta orgoglio ed un gran secondo tempo ad Urania, la Tezenis passa ancora all’Allianz e va in semifinale. Dopo l’ennesima rimonta nella serie la Wegreenit, firmata dalla fiammate di Montano e Landi, i Wildcats sprecano con Potts i liberi per chiudere il match. Nel supplementare è Devoe a decidere il match per Verona.

LA GARA

Il match tra Verona e Milano è stato un'emozionante battaglia sul parquet. Verona ha iniziato con Devoe nel quintetto di partenza, ottenendo un solido gioco interno. Tuttavia, Milano ha risposto con determinazione, siglando un sorpasso con Severini. Buva è tornato in forma, segnando con efficacia e portando Verona avanti. Lupusor ha lottato duramente per i Wildcats, ma Verona ha mantenuto il controllo, allungando il vantaggio nel primo quarto. Landi ha acceso l'Allianz Cloud con una tripla per Milano, ma Verona ha replicato, mantenendo il margine. Nel secondo quarto, Verona ha continuato a dominare, raggiungendo un vantaggio a due cifre. Milano ha tentato un recupero, ma Verona ha respinto i loro sforzi, mantenendo il controllo fino alla pausa lunga. Dopo l'intervallo, Milano ha cercato di riavvicinarsi, ma Verona è rimasta salda. Tuttavia, Milano non ha mollato e ha raggiunto il pareggio alla penultima sirena.

La partita è stata estremamente combattuta nell'ultimo quarto, con entrambe le squadre che hanno dato il massimo. Alla fine, Verona ha avuto la meglio, portando la partita agli overtime con un canestro di Devoe. Milano ha lottato con orgoglio, ma Verona è riuscita a prendere il controllo durante gli overtime, vincendo infine con un punteggio di 86-77.

WEGREENIT URANIA MILANO: Montano e Potts 13, Amato 12

TEZENIS VERONA: Buva 23, Devoe 20, Stefanelli 13