Serata di grandi sorrisi per la Vero Volley Monza che tra le mura amiche dell'Arena ha centrato la sua seconda vittoria (tra l'altro consecutiva) in Champions League. Troppo ampio, come previsto, il divario con le finlandesi dell'LP Salo, campionesse nazionali in patria, ma reduci da due nette sconfitte nella massima competizione europea. Alessia Orro e compagne, capaci di imporsi con un netto 3-0 sulle francesi del Mulhouse, dopo un più che accettabile ko all'esordio assoluto a Istanbul contro le turche del Vakifbank (fresche vincitrici del Mondiale per Club contro l'Imoco Conegliano di Paola Egonu), non hanno mai avuto realmente problemi.

Vero Volley Monza, cronaca

E' stato un match a senso unico, che doveva essere vinto senza perdere set preziosi in ottica qualificazione, visto che passeranno ai quarti di finale, oltre alle prime, solamente le tre migliori seconde. Anche per questo, coach Marco Gaspari nel primo parziale ha inserito le migliori a disposizione in un momento comunque ancora di emergenza a livello di infortuni, con l'eccezione di Anna Danesi, la capitana lasciata per una volta a riposo in panchina (al suo posto Gaia Moretto). Ne è venuto fuori un 25-13 che parla da solo, grazie alla rientrante Katarina Lazovic protagonista con cinque punti e un servizio vincente.

Finale

Nel secondo set, c'è stato spazio per il turnover: si sono riviste Alessia Gennari e soprattutto Brankica Mihajlovic, quest'ultima assente da quasi due mesi. Normale un po' di ruggine, con le ospiti che ne hanno approfittato per restare punto a punto fino ad un ace regalato con un banale errore in ricezione. Il raddoppio di fatto ha scritto la parola fine alla contesa, con le riserve che hanno completato l'opera senza sprecare troppe energie.

Agenda

Archiviato questo facile impegno, è già ora di tornare a concentrarsi sul campionato, anche se l'ultima gara del girone d'andata in programma domenica è stata rinviata a data da destinarsi a causa della positività al Covid-19 di ben cinque giocatrici della Delta Despar Trentino. Un bel problema anche in ottica Coppa Italia, visti i quarti di finale in calendario già tra una settimana.