Il California Prune Board (CPB), che rappresenta coltivatori e confezionatori di prugne della California, parteciperà per la prima volta allo YogaFestival di Milano il 21 giugno, in occasione della Giornata Internazionale dello Yoga. Questo evento offrirà l'opportunità di praticare yoga con esperti di fama internazionale, tra cui Sara Bigatti, e vedrà la partecipazione di Claudia Casanova, insegnante certificata e brand ambassador delle Prugne della California, che condurrà una lezione adatta a tutti i livelli di esperienza.

Il National Institutes of Health riconosce lo yoga come una forma efficace di medicina complementare, capace di migliorare forza, flessibilità, equilibrio e ridurre lo stress, con benefici tangibili per la salute fisica e mentale, inclusi la riduzione della pressione sanguigna, il miglioramento della qualità del sonno e della postura, e il potenziamento del sistema immunitario. Questa pratica favorisce anche un profondo rilassamento e una maggiore consapevolezza del corpo e della mente, fondamentali in un'epoca in cui il benessere mentale è cruciale.

Le Prugne della California supportano l'equilibrio fisico e mentale grazie alla loro ricchezza di fibre, vitamina K e manganese, migliorando la salute digestiva e ossea e contribuendo a un'alimentazione equilibrata. Secondo Annamaria Acquaviva, dietista e nutrizionista per il CPB in Italia, incorporare queste prugne nella dieta quotidiana aiuta a mantenere una digestione sana, prolungare la sazietà, evitare spuntini non necessari e promuovere una relazione consapevole con il cibo.

L'assenza di grassi, sodio e zuccheri aggiunti rende le Prugne della California un'opzione nutrizionale eccellente per chi pratica yoga e mindfulness. Studi dimostrano che una dieta ricca di fibre e micronutrienti riduce l'infiammazione e migliora il benessere generale, supportando una pratica yoga efficace e gratificante. La mindfulness amplifica i benefici dello yoga, migliorando la gestione dello stress e la qualità della vita.

Le Prugne della California sono versatili in cucina e possono essere consumate come snack pre o post allenamento, aggiunte a insalate o cereali, o usate per preparare smoothie. Essendo essiccate, mantengono i loro benefici tutto l'anno senza essere influenzate dalla stagionalità.