Night of Kick and Punch 14 - Black Tie Edition 2 presentata a Milano

Si è svolta a Milano, nello storico Palazzo Isimbardi la conferenza stampa della Night of Kick and Punch 14 – Black Tie Edition 2.

Si è svolta a Milano, nello storico Palazzo Isimbardi (sede della Città Metropolitana e della palestra Kick and Punch Downtown Milano in cui si allenano molti campioni di kickboxing), la conferenza stampa della Night of Kick and Punch 14 – Black Tie Edition 2 che avrà luogo sabato 24 giugno, alla Reggia di Venaria, a Venaria Reale (alle porte di Torino). E’ l’evento dell’anno nel settore della kickboxing. E’ organizzato da Angelo e Marianna Valente in collaborazione con la Sap Fighting Style dell’avvocato Michele Briamonte e con la Reggia di Venaria. Le federazioni di riferimento sono la Federkombat-Lega Pro Italia e la Wako-Pro, la più importante sigla di kickboxing a livello globale. Presenteranno l’evento, la popolare influencer Alice De Bortoli e Valerio Lamanna, la voce degli sport da combattimento in Italia (Che i guerrieri entrino nell’arena è la frase che lo contraddistingue).

Nel clou della manifestazione, il campione del mondo dei pesi gallo Wako-Pro Luca Cecchetti (58 vittorie, 5 sconfitte) difenderà per la prima volta il titolo contro il fuoriclasse francese Franck Giovanni Gross (79-10 e 1 pari) sulla distanza delle 5 riprese da 3 minuti ciascuna con le regole dello stile K-1: pugni, calci e ginocchiate. Nel combattimento più mediatico della serata, Elisabetta Canalis sfiderà Angelica Donati sulla distanza delle 3 riprese da un minuto e mezzo ciascuna con le regole dello stile kick light: pugni dalla cintura in su, calci a tutto il corpo, ma senza affondare i colpi a potenza piena perché il knock out non è previsto. Entrambe indosseranno caschetto e parastinchi. Anche quest’anno, la manifestazione sarà ospitata all’interno della bellissima Citroniera della Reggia di Venaria. La Citroniera è stata progettata dal celebre architetto italiano Filippo Juvarra e costruita tra il 1722 ed il 1727 ed è lunga 148 metri, larga 14, alta 16 ed è illuminata sul lato sud da grandi finestre. Insomma, una grande location per un grande evento sportivo. Gli spettatori assisteranno ai combattimenti ed agli spettacoli (tra un match e l’atro) seduti a tavola gustando una cena preparata da uno chef di alto livello.

Angelo Valente: “Organizzare un evento per il secondo anno consecutivo alla Reggia di Venaria è un grande traguardo non solo per noi del Team Kick and Punch ma per tutto il settore della kickboxing. Avere come sede la Reggia ci permette di avere un grande ritorno mediatico e non solo sulla stampa italiana. Come pubblico, la kickboxing ha un numero di appassionati superiore a quello di quasi tutti gli sport ingiustamente definiti minori. Prendiamo come esempio Milano: da almeno vent’anni la kickboxing riempie impianti come il PalaLido (5.300 posti), il Forum di Assago (11.500 posti) e il PalaTrussardi (che aveva 8.500 posti). Facciamo il paragone con uno sport simile come il pugilato: possiamo affermare senza ombra di dubbio che almeno da quando si è ritirato il grande Giovanni Parisi (che ha disputato il suo ultimo match nell’ottobre del 2006), gli eventi di kickboxing hanno avuto molto più pubblico di quelli di pugilato. In definitiva, siamo sulla buona strada per non essere più considerati uno sport minore. Tra l’altro, solo chi non pratica alcuno sport può accettare la definizione di sport minori. Tutti gli sport implicano sacrifici, passione e ad alto livello dedizione totale. Tutti meritano rispetto allo stesso modo".

Marianna Valente: “Colgo l’occasione per ringraziare l’avvocato Michele Briamonte, Presidente del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude che per la seconda volta ci ha messo a disposizione la Reggia di Venaria. Questo evento è unico nel suo genere anche per la location: a quanto ci risulta nessuno ha mai organizzato una riunione di kickboxing all’interno di una reggia. Sono molto felice che a questa conferenza stampa siano venuti giornalisti e fotografi di mezzi di comunicazione generalisti che fanno grandi numeri, è molto importante per noi essere non solo sui media sportivi. E i nostri atleti meritano di avere la maggiore visibilità possible. ”

Alice De Bortoli: “Sono stati Angelo e Marianna Valente a chiedermi di presentare la Night of Kick and Punch 14 Black Tie Edition 2 ed ho accettato con entusiasmo. Presentare eventi fa parte del mio lavoro e un evento di altissimo livello come questo è un’opportunità che non mi voglio perdere.”

Joseph Lasiri, campione del mondo dei pesi paglia di muay thai del circuito asiatico One Championship: “Far parte del Team Kick and Punch per me è stato fondamentale per diventare campione di One Championship. E’ stato il mio team a darmi la fiducia e la forza necessarie per affrontare e battere un atleta come il thailandese Prajanchai PK Saenchai che era nettamente favorito. Nessuno credeva che potessi reisistere più di un round, invece non solo ho vinto ma l’ho battuto prima del limite. Stiamo parlando per disputare la rivincita e c’è chi pensa che anche stavolta sia lui il favorito.”

Luca Cecchetti, campione del mondo dei pesi gallo Wako-Pro: “Sono pronto per affrontare Franck Giovanni Gross. So che è un veterano con uno stile di combattimento difficile per chiunque, ma al mio angolo avrò Angelo Valente e questo per me è molto importante. E’ stato al mio angolo nei combattimenti più importanti della mia carriera ed ho sempre vinto. Sono tranquillo.”