Scuola ciclismo bambini Milano, la Milano Cycling Academy

Children taking a break during cycling safety training.

Photo by Danny Nee / Unsplash

Milano negli ultimi anni è diventata sempre più una citta a misura di bici. Sono comparse un po' ovunque piste ciclabili e, finalmente dopo piu' di quarant'anni di attesa, nella città meneghina è nata una società di ciclismo agonistico su strada. Dalla passione e dall'impegno di tante donne e uomini, prende slancio il ciclismo giovanile a Milano.​ Stiamo parlando della Milano Cycling Academy, nata dalla volontà di diverse persone amanti del ciclismo, ma soprattutto dall'interazione tra 5 società storiche della zona est e sud della Città Metropolitana di Milano: S.C. Carugatese, G.S. Cernuschese Tino Gadda, U.C. Sangiulianese, U.C. Pessano e A.C. Gessate. Queste società hanno deciso di tenere separati i settori giovanili ormai radicati sul territorio e consorziarsi in questa nuova realtà per le categorie superiori.

Milano Cycling Academy

Milano Cycling Academy si muove su tre differenti binari che hanno come unico scopo la promozione della bicicletta come stile di vita, soprattutto nella città metropolitana.
Il primo binario, definito sportivo, con cui è iniziato quest’anno, consiste nel dare la possibilità ai ragazzi e in futuro anche ai bambini, di avvicinarsi al ciclismo come sport, non per trovare campioni ma per educare le generazioni che verranno, alla salute, all’amore per l’ambiente e ad uno stile di vita diverso, più rispettoso del mondo che ci circonda e più solidale. Il Physical Activity Factsheet del 2018 (reperibile sul sito dell’OMS) riporta che l’82% dei bambini tra 8 e 9 anni svolge sufficiente attività fisica, ma la percentuale crolla all’11% negli adolescenti tra gli 11 e i 15 anni. Questo primo binario vuole dare il suo contributo per evitare l’abbandono precoce degli adolescenti allo sport, in un periodo storico in cui l’attività viene troppo spesso portata all’estremo già in giovane età. Inoltre, Milano merita di essere rappresentata in uno sport storico e popolare che le appartiene a pieno titolo, come il ciclismo e la nostra associazione sportiva vuole colmare questa mancanza, portando i colori del capoluogo lombardo nelle competizioni ad ogni livello e su tutto il territorio nazionale.

Sociale

Il secondo binario, quello sociale, a cui si sta lavorando grazie alla preziosa collaborazione con Upcycle Milano Bike Café, che rappresenta il baluardo della bicicletta in città, consiste nel creare, con tutte le realtà milanesi riconducibili alla bicicletta, un network che le racchiuda e che con voce unica possa riferirsi alle istituzioni comunali, metropolitana e regionale, portando le istanze dei cittadini e dei bikers, formando una proficua collaborazione tra tutti e che questa interazione possa portare alla futura creazione di ulteriori piste ciclabili, nuovi progetti di mobilità condivisa ed una progettualità innovativa di mobilità specialmente nelle future riqualificazioni urbane. Fare gruppo è uno degli insegnamenti che dà il ciclismo e con un gruppo unito e compatto, confrontandosi e riportando la socialità e la condivisione degli obiettivi, possiamo davvero fare molto per la nostra città e per tutta l'area metropolitana.

Cultura

Il terzo binario è quello culturale. Milano Cycling Academy, grazie al know-how e all’esperienza delle persone che hanno dato vita a questa nuova sfida, si pone l’obiettivo di insegnare ai bambini e ragazzi della città, anche in collaborazione con la Polizia Locale, di come utilizzare correttamente la bicicletta, da un punto di vista tecnico, perché spesso i nostri ragazzi, faticano a togliere un braccio dal manubrio ed una volta apprese le nozioni tecniche di base, si potrà insegnare loro la sicurezza stradale perché proprio con il braccio che avranno imparato a togliere dal manubrio saranno in grado di mostrare la propria direzione di marcia in caso di svolta. L'obiettivo è anche organizzare degli eventi culturali sul tema della bicicletta, sul ciclismo e la mobilità, come del resto si vorrebbe formare delle figure qualificate che possano far crescere i nostri ragazzi in un ambito di responsabilità sportiva e sociale. Si proverà ad organizzare eventi sportivi che possano dare lustro alla città e utilizzare i parchi cittadini per creare delle “scuole di ciclismo”, in modo che i bambini possano avvicinarsi in tutta sicurezza a questo meraviglioso sport, uno sport democratico, simbolo di libertà e di rispetto per la natura.