Vero Volley Monza, doccia gelata con Conegliano in Champions

Doccia gelata per la Vero Volley Monza, sconfitta per 3-0 tra le mura amiche della sua Arena nella gara d'andata dei quarti di finale di Champions League dall'A. Carraro Imoco Conegliano. Le brianzole, cariche e motivate dopo aver vinto l'ultimo precedente in campionato in casa delle campionesse d'Europa in carica, non sono riuscite a conquistare neanche un set e ora nel match di ritorno in programma tra una settimana in Veneto avranno bisogno di un successo prima del tie-break, per giocarsi poi al golden set la qualificazione diretta alla finale (vista l'esclusione delle squadre russe dal tabellone della massima competizione continentale).

Vero Volley Monza, cronaca

Il primo set è stato anche equilibrato, con le padrone di casa in grado di rispondere colpo su colpo grazie a Magdalena Stysiak e all'ultima arrivata Jordan Larson, schierata titolare dopo il buon debutto di sabato uscendo dalla panchina contro la Bosca San Bernardo Cuneo e capace di chiudere da top scorer delle sue con 16 punti. Dall'altra parte però subito si è dimostrata in gran serata la solita Paola Egonu che dopo aver sprecato i primi due turni di servizio al terzo ha piantato due ace che, insieme agli altri dieci precedenti punti in attacco, sono valsi lo 0-1. Alla fine sono stati 27 i punti personali dell'opposto della nostra Nazionale. La partita, però, si è decisa di fatto nel secondo parziale: la squadra del Consorzio ha reagito bene allo svantaggio iniziale volando sul 7-3 ma poi ha accusato un sorprendente blackout, punito dalle più blasonate avversarie, volate sul 15-19. Gaspari ha provato a rimescolare le carte, inserendo Sonia Candi al posto di Anna Danesi al centro, ma è arrivato comunque l'inevitabile 0-2. Sull'onda di un ovvio entusiasmo, le ragazze di Daniele Santarelli, ormai praticamente al completo dopo mesi con l'infermeria piena, hanno preso in mano il terzo parziale con grande autorevolezza: Kathryn Plummer, ex ammirata brevemente in Lombardia prima dello scoppio dell'emergenza sanitaria due anni fa, e Miriam Sylla, oggetto del desiderio non da oggi del club del presidente Alessandra Marzari, hanno chiuso i conti. Giovedì prossimo, al PalaVerde, la Vero Volley avrà bisogno di un mezzo miracolo. VERO VOLLEY MONZA-A. CARRARO IMOCO CONEGLIANO 0-3 (21-25, 21-25, 19-25)