Vero Volley Monza, niente finale di Champions League

Niente finale di Champions League per la Vero Volley Monza, che è stata sconfitta anche nel ritorno dei quarti dall'A. Carraro Imoco Conegliano.

Vero Volley Monza, cronaca

Le brianzole, già battute una settimana fa all'Arena, sono partite male al PalaVerde contro le campionesse d'Italia e d'Europa in carica che hanno dominato il primo set ipotecando la qualificazione diretta per l'ultimo atto (alla luce anche dell'esclusione delle squadre russe). Nel secondo le ospiti però hanno avuto una reazione d'orgoglio trascinate da Lise Van Hecke: la belga, subentrata al posto di una spenta Magdalena Stysiak, con 12 punti ha firmato quasi da sola l'1-1 che però è stata un'effimera illusione. Paola Egonu, tampo per cambiare top scorer dell'incontro con 30 punti, ha suonato la carica e la reazione veneta è bastata a portare il 2-1 che ha chiuso matematicamente i conti in anticipo. Monza, che avrebbe avuto bisogno di un successo prima del tie-break per giocarsi poi tutto al golden set, a quel punto ha alzato bandiera bianca e non si è dannata l'anima per allungare ancora un match ormai privo di altri significati. Conegliano si giocherà quindi il titolo di regina d'Europa contro la vincente del derby turco tra VakifBank Istanbul e Fenerbahce, mentre Monza tornerà a concentrarsi sul campionato. A. CARRARO IMOCO CONEGLIANO-VERO VOLLEY MONZA 3-1 (25-19, 22-25, 25-16, 25-17)